Formazione

2005

Raccontare i musei. Pedagogie innovative per rafforzare
le competenze degli operatori

Conferenza Internazionale
promossa e organizzata da: Regione Piemonte - Direzione generale Beni Culturali/Settore Musei e Patrimonio culturale, Fondazione Fitzcarraldo, HoldenArt, ENCATC.

Torino, 4 e 5 febbraio 2005

Lo scorso 4 e 5 febbraio si è svolta a Torino la Conferenza internazionale 'Raccontare i musei. Pedagogie innovative per rafforzare le competenze degli operatori'. L'iniziativa, promossa ed organizzata dalla Regione Piemonte - Direzione Beni Culturali, Fondazione Fitzcarraldo, HoldenArt ed ENCATC ha goduto del sostegno della Commissione Europea -Direzione Generale Educazione e Cultura nel quadro del programma Leonardo da Vinci.

La maggior parte dei partecipanti ha rilevato l'importanza dell'incontro, sottolineando come la conferenza abbia rappresentato una vera occasione di incontro trasversale, in cui operatori museali, ricercatori universitari, operatori privati e neolaureati hanno avuto la possibilità di interagire seriamente, sui contenuti e sulle tecniche.

La partecipazione

La provenienza dei partecipanti ha confermato il carattere internazionale della conferenza infatti hanno partecipato all'intero programma 149 operatori di 27 nazioni europee, con una forte e creativa presenza dell'Europa dell'Est.

grafico dei partecipanti

Il grafico illustra inoltre la quota percentuale dei partecipanti provenienti dai Paesi dell'Est e dell'Ovest che hanno usufruito delle partecipazioni agevolate sul totale delle presenze. Alle sessioni plenarie della conferenza hanno inoltre partecipato altri 111 operatori del settore provenienti dall'Italia, per un totale complessivo di presenze di 260 partecipanti.

Il tema scelto

Lo "Story telling": ovvero, la tecnica che si propone di esprimere e trasmettere significati e valori di oggetti, siti, eventi costruendo e raccontando delle "storie" che ad essi si colleghino. Pratica molto diffusa nei paesi anglosassoni, dove assume la forma di narrazione affidata alle guide ed agli interpreti di musei e beni, animazione teatrale, "living history" e che sta oggi prendendo piede anche in Italia.
Il tema più ampio, affrontato nelle relazioni introduttive della conferenza, è stato quello della comunicazione applicata ai significati dei beni culturali: cosa comunicare e come comunicare, problema su cui si confrontano scuole teoriche e visioni molto diverse a livello nazionale e internazionale, compreso entro polarità richiamate da concetti quali mediare, interpretare, reintegrare, educare, e così via. Si è quindi portata attenzione sulle professionalità che queste funzioni mettono in campo, affrontando in particolare il problema della formazione e del reclutamento degli operatori per l'utilizzo di metodologie e strumenti diversificati e in taluni casi innovativi.

Documentazione

Scarica il modulo per richiedere la copia gratuita del cd-rom e spediscilo compilato al seguente indirizzo e-mail: annalisa.regis@fitzcarraldo.it
Scarica il conference reader

Presentazione
Obiettivi
Struttura e contenuti
Modalità di partecipazione
Destinatari e criteri di ammissione
Organizzatori
Contatti

Questo progetto ha ricevuto un finanziamento dalla Commissione Europea nell'ambito del programma

La Commissione Europea declina ogni responsabilità derivante dall'utilizzo delle informazioni qui contenute

Fondazione Fitzcarraldo, Via Aosta 8, 10152 Torino. Tel +39 011 50 99 317, Fax +39 011 50 33 61
Per informazioni | Per commenti e segnalazioni sul sito
Questa pagina è valid XHTML 1.0 Strict